Archive for the ‘valeria mazza’ Tag

Coming up next

Ci è stato un periodo che guardavo MTV in inglese con la parabolica. Allora, un conto è dire delle cose in inglese tipo My name is Guido o I am a student, e un altro conto invece è capire cosa dicono loro quando parlano in inglese stretto. Difatti io non ci capivo una Valeria Mazza. L’unica cosa che mi sembrava di capire era coming up next che secondo me voleva dire in arrivo subito dopo.  Allora quando dicevano così mi sembrava che la cosa che veniva dopo era interessante. In effetti loro la spiegavano ma io non capivo e allora dovevo aspettare che finisse la pubblicità per vedere cosa era veramente. Da questa storia ho imparato che nella comunicazione bisogna creare suspance per incuriosire il pubblico. E allora nel negozio dei formaggi ci metto dei cartelli enigmatici tipo domani grande offerta e cose del genere. Mi sembra che funzioni perchè delle volte i clienti mi chiedono quale era la grande offerta che c’era scritta nel cartello di ieri. Allora ho pensato che questo meccanismo può andare bene anche ai blog. Così ho fatto la categoria prossimamente su questo blog dove ci metterò le cose che ho in mente di scrivere perchè non ci ho ancora avuto tempo. Anche adesso non ci ho più tempo di scrivere perchè dobbiamo andare a pranzo dai suoi della Giovanna. Buona domenica a tutti.

Annunci

Manca il blog del calzolaio

Bene, ora che sono un blogger e che c’ho le idee chiare, vado a cercare un po’ di blog per la mia ricerca di post da leggere in futuro. Mi sono messo in testa di vedere se trovo il blog di un calzolaio. Vado su Wikio, che è un po’ come il parco giochi per noi blogger ma niente calzolai. Su Google trovo un po’ di roba ma anche lì niente calzolai. Ho trovato però il blog di Calzolari Camisani ma comunque non centra niente. Però ci do un occhio. Bisogna che disabilito le immagini sennò ci sono troppe belinate e a 56k ci vuole un’ora per vedere una pagina. Comunque questo qui mi sembra uno in gamba e allora penso che quando avrò tempo dovrò leggere qualche post. Però mi scappa l’occhio su un commento di un lettore a questo articolo di politica . Nel commento dice: “…la confusione è nel progetto di comunicazione integrata ( soprattutto con la rete ), non necessita essere geek per capirlo”. E anche:  “Azzardo una readership alta ma un roi quasi zero, rispetto ad una free press”. Belin, ma come scrive questo qui? Non si capisce una Valeria Mazza. (Parentesi: quando dico così la Giovanna se la prende perche lo sa che la Mazza è una bella donna. Allora io le dico: “Giovi, stai tranquilla che tanto la Mazza mica mi vuole me”.  Allora lei se la prende di più e mi dice: “Perchè, se ti voleva allora te la prendevi?” E io le dico: “No, lo sai che non ti lascerei mai, anche per via della casa e della bottega”. Allora lei mi dice: “Belin, ma a te questo ti sembra un complimento?”. E così andiamo avanti un paio di ore con questi ragionamenti. Chiusa parentesi). Tornando al commento mi sembra chiaro che il commentatore, visto anche il nome, deve essere una macchietta. Comunque alla fine di blog dei calzolai non ne ho trovato. Allora sono andato dal calzolaio del paese e gli ho detto: “De, ti do un’idea per niente. Perchè non ti fai un blog?”. Allora lui mi ha detto: “Non mica adesso che sono a stomaco vuoto”. Va ben, vai a fare i tacchi, va’.